Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

BORSE DI STUDIO PER CITTADINI UNGHERESI

 

BORSE DI STUDIO PER CITTADINI UNGHERESI

BORSE DI STUDIO PER CITTADINI UNGHERESI - Scadenza: 10 maggio 2017

Si comunica che il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale ha indetto, come negli anni passati, il bando per l’accesso alle Borse di Studio offerte dal Governo Italiano a favore di studenti cittadini stranieri ed IRE per l’a.a. 2017-18.
Si segnala che la scadenza per la presentazione delle candidature è fissata alla mezzanotte (ora italiana) del 10 maggio 2017.

Per ulteriori informazioni consultare il sito http://www.esteri.it/mae/it/ministero/servizi/stranieri/opportunita/borsestudio_stranieri.html 

Per maggiori informazioni scarica il breve riassunto in ungherese cliccando sul link a destra.

------------

I rapporti nel campo della cultura e dell’istruzione tra Italia e Ungheria sono attualmente regolati dal XIV Programma di cooperazione, che sta per essere rinnovato, conformemente all’art. 17 dell’Accordo Culturale firmato a Budapest il 21 settembre 1965, il cui nuovo testo è in fase di elaborazione.
In base al Programma viene favorita la collaborazione interuniverstaria con la stipula di accordi e convenzioni, scambio di docenti e studenti, dati e informazioni, realizzazione di progetti comuni di ricerca.
La cooperazione in campo scolastico favorisce la conoscenza reciproca di lingua, sistema di istruzione e metodi di insegnamento tramite scambi di documentazione, libri, audiovisivi e materiale didattico. La Parte italiana offre 200 mensilità di borse di studio a studenti, insegnanti e studiosi ungheresi; la Parte ungherese 150.
L’Istituto Italiano di Cultura di Budapest e l’Accademia d’Ungheria a Roma sono riconosciute come le strutture operative di cui si avvalgono le rispettive Ambasciate per la realizzazione della collaborazione culturale. Le Parti favoriscono la realizzazione e lo scambio di mostre e di eventi teatrali, musicali, coreografici e cinematografici. Viene anche incoraggiato lo scambio di informazioni ed esperienze nei settori della protezione, conservazione e restauro dei beni culturali, artistici e museali.
E’ promossa anche la cooperazione archeologica con scambi di studiosi, dati e pubblicazioni, nonché nel campo dell’archivistica, della biblioteconomia e dell’editoria con scambi di libri, pubblicazioni, microfilm; sono inoltre agevolate le traduzioni di opere letterarie e scientifiche.


64