Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

EVENTO RINVIATO - Raffaello – Il principe delle arti – in 3D (2017 – 90’) Regia di Luca Viotto

Data:

31/03/2020


EVENTO RINVIATO - Raffaello – Il principe delle arti – in 3D (2017 – 90’) Regia di Luca Viotto

Raffaello – Il principe delle arti – in 3D (2017 – 90’) Regia di Luca Viotto

Sceneggiatura: Laura Allievi Interpreti: Flavio Parenti, Angela Curri, Enrico Loverso, Marco Cocci, Vincenzo Farinella, Antonio Natali, Antonio Paolucci

Distributore in Ungheria: Pannonia Entertainment

Il lavoro di Raffaello non solo rappresentò un ponte tra il Rinascimento e il Manierismo, ma elevò anche la rappresentazione figurativa a livelli senza precedenti. Il film mostra una selezione di trentotto opere di Raffaello e altre sei opere a lui ispirate, provenienti dal Museo Casa Natale di Raffaello di Urbino, dalla Galleria degli Uffizi a Firenze e dai Musei Vaticani. A guidare gli spettatori in questi luoghi meravigliosi sono importanti storici dell’arte come Vincenzo Farinella, professore universitario ed esperto di Raffaello, l’ex direttore degli Uffizi Antonio Natali ed il direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci. Le opere e gli autori vengono presentati con dovizia di dettagli, riprese in primo piano e ricostruzioni storiche che offrono una panoramica della vita quotidiana dell’artista e degli eventi importanti della sua vita.

In lingua ungherese

Con un ringraziamento speciale al distributore Pannonia Entertainment per la generosa collaborazione

Prenotazione obbligatoria (fino ad esaurimento posti) entro il 10 marzo 2020 cinemamostre.iicbudapest@esteri.it .

L’Istituto riserverà rigorosamente l’accesso alla proiezione ai possessori della tessera di socio (+1 persona) in corso di validità.

Informazioni

Data: Mar 31 Mar 2020

Orario: Alle 18:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Budapest

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Budapest - Sala Federico Fellini

1784