Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CONCERTO ALFABETO FALSO – Quando le lettere nascondono qualcosa | I Bassifondi

Data:

22/02/2019


CONCERTO  ALFABETO FALSO – Quando le lettere nascondono qualcosa | I Bassifondi

MUSICA | CONCERTO

ALFABETO FALSO – Quando le lettere nascondono qualcosa | I Bassifondi

Gabriele Miracle, Percussioni | Stefano Todarello, Colascione e Chitarra | Simone Vallerotonda, Tiorba, Chitarre e direzione

La maggior parte della musica del ‘600 e ‘700 per Liuto, Chitarra, Tiorba e Arciliuto, è stata immaginata e scritta con l’idea di esser suonata insieme ad altri strumenti. Il programma dell’Alfabeto falso, propone un repertorio sconosciuto caratterizzato da bizzarrie ritmiche e stravaganze armoniche, che sfidano l’odierno jazz. L’alfabeto ordinario era il sistema con cui i chitarristi dell’epoca segnavano gli accordi: a ogni lettera corrispondeva un accordo. Accanto a quest’alfabeto, i chitarristi solevano utilizzare una sorta di alter ego complementare: l’alfabeto falso. Esso raccoglieva gli stessi accordi dell’alfabeto ordinario, sporcati però da acciaccature e note estranee all’accordo. L’idea di accordo come colore armonico fu così, per la prima volta, messa in pratica dai chitarristi italiani del ‘600, che ne fecero il loro tratto peculiare. Sulla base di testimonianze scritte e di fonti musicali e iconografiche, nascono I Bassifondi, ensemble fondato da Simone Vallerotonda, che ha per obiettivo quello di riscoprire e proporre al pubblico questa musica in una versione da camera con lo stesso spirito di condivisione ed improvvisazione, tipico della maniera antica di far musica insieme. Il loro debutto discografico Alfabeto falso è stato nominato negli ICMA 2018 (International Classical Music Award) tra i migliori dischi di musica strumentale barocca.

Programma

Giovanni Paolo Foscarini (1600-1647) Gagliarda francese; Passacaglio sopra la lettera del O; Aria di Firenze per la A e C

Hieronimus Kapsberger (1580-1651) Toccata II; Sfessania; Passacaglia; Colascione

Antonio Carbonchi (?-XVII sec) Scaramanzie; Mariona

Angelo Michele Bartolotti (?-1682) Passacaglia per la D

Francesco Corbetta (1615-1681) Passacaglia per la X

Alessandro Piccinini (1566-1638) Partite sopra quest’aria francese detta l’Alemana (Corrente)

Gaspar Sanz (1640-1710) Jacaras 

Santiago de Murcia (1673-1739) Folias gallegas; Zarambeques o Muecas; Cumbées; Tarantelas

Ingresso gratuito |Posti limitati |Prenotazione obbligatoria entro il 18 febbraio 2019 iicbudapest@esteri.it 

In collaborazione con il CIDIM e l’Accademia di Musica Liszt Ferenc

Informazioni

Data: Ven 22 Feb 2019

Orario: Alle 18:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Budapest

In collaborazione con : CIDIM ; Accademia di Musica Liszt Ferenc

Ingresso : Libero

Massimo numero di partecipanti raggiunto


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Budapest - Sala Giuseppe Verdi

1649