Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

DANZA | Luciano Carratoni presenta ARCAICO di Davide Bombana

Data:

12/12/2018


DANZA | Luciano Carratoni presenta ARCAICO di Davide Bombana

DANZA | Luciano Carratoni presenta ARCAICO di Davide Bombana

Direzione Artistica: Francesca Magnini

Una produzione del Balletto di Roma in co-produzione con Fabbrica Europa. Azioni coreografiche per cinque danzatori, pianoforte, percussioni e canto. Coreografie di Davide Bombana. Musiche originali composte ed eseguite dal vivo da Katia Pesti (pianoforte, reyong, gong, angklung, bendir, tamburo, campane tibetane, piastra sonora, contrabasso, hapi drum). Voce di Gabin Dabirè (talking drum, kalimba, sonagli africani). Light design di Emanuele De Maria.

L’idea di Arcaico nasce e si sviluppa da una riflessione su mondi ancestrali che si incontrano e si fondono assieme, tra inevitabili contrasti e affinità. L’aspetto multidisciplinare della creazione è dato dal coinvolgimento di diverse sonorità musicali, il canto e, inevitabilmente, la danza. Gli artisti coinvolti in scena insieme ai danzatori del Balletto di Roma si muovono in una musica sperimentale, seppur solida ed essenziale, incentrata sui vari timbri delle percussioni animate dalla poliedrica Katia Pesti insieme con l’esecuzione al pianoforte e all’accompagnamento vocale di Gabin Dabiré, cantante africano la cui sensibilità artistica si lega indissolubilmente al senso solenne di “Arcaico”. La gestualità ricercata e plasmata da Davide Bombana è protesa a quel richiamo attraente, profondo e metamorfico che regola l’umanità intera fin dalla sua nascita.

Prenotazione obbligatoria entro il 6 dicembre 2018 iicbudapest@esteri.it

L’Istituto riserverà l’accesso al concerto ai possessori della tessera di socio (+1 persona) in corso di validità.

Informazioni

Data: Mer 12 Dic 2018

Orario: Alle 18:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Budapest

In collaborazione con : Balletto di Roma in co-produzione con Fabbrica Europa

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Budapest - Sala Giuseppe Verdi

1629